Downturn

Downturn: a negative change in the economy, such as from the expansion to recession

E’ la previsione del Composite Leading Indicator Ocse per l’Italia, riferita come sempre ad un orizzonte temporale di due-tre trimestri, oggi ufficializzata dopo che il mese scorso era rimasta ad aleggiare sullo sfondo. La Germania resta in expansion. Anche questa volta gli economisti di Topolino terranno un profilo piuttosto basso ma state certi che, se questo tipo di notizie dovesse aumentare di frequenza, torneremmo a vedere rompere i termometri. E ricordate: se la metodologia del Superindice Ocse è problematica oggi, lo era anche lo scorso anno. Se poi siete dei fan del governo italiano, anche quando il medesimo c’entra con i dati congiunturali come i cavoli a merenda, potete bearvi di questo dato, e del fatto che si tratta della “maggiore variazione tendenziale dal 1997“, la nuova unità di misura dell’illusionismo italiano. Naturalmente sapendo che siamo distanti ancora un 12 per cento circa dall’indice di produzione industriale di agosto 2008. Ma sono dettagli.

Update – Sulla apparente cacofonia dei dati leggi anche Oscar Giannino;

    Sostieni Phastidio!

    Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

    Per donare, clicca qui!