Il settimanale – 12/12/2015

  • L’ennesimo gigantesco nodo italiano arriva al pettine. I politici che hanno votato la direttiva sul bail-in bancario lo hanno fatto in stato di sonnambulismo, ed ora frignano e minacciano la Ue, recriminando contro l’immancabile Germania, perdendo una grande occasione per occultare la propria crassa ignoranza;
  • Nel frattempo, tanto per gradire, c’è anche un serio problema di (dis)informazione. Ma noi tentiamo il fact checking e a volte otteniamo soddisfazione;
  • Sempre nel frattempo i grillini scoprono l’acqua calda ma la raffreddano ulteriormente;
  • La crescita resta debole, il governo italiano di turno cerca capri espiatori e giustificazioni, sempre le stesse;
  • Ma quanto piace a questo governo e a questa maggioranza la contabilità creativa del taglio tasse a mezzo deficit aggiuntivo? Tantissimo, vero?
  • Però c’è un boom di nuova occupazione, se solo non contate le teste. Ed è merito del Jobs Act. O della legge Fornero?
  • A breve il nuovo piano quinquennale della Cassa Depositi e Prestiti, che pare la quadratura del cerchio di questo ossimorico paese. Noi speriamo che ce la caviamo;

Ancora sul bail-in delle quattro banche italiane, un commento del vostro titolare a Radio Radicale:

//www.radioradicale.it/scheda/461336/iframe

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!