Plantigradi di razza

Sfratto esecutivo – “Io invito con forza a sostenere il Pd, perché il 5 marzo si apre una nuova fase della storia e si può riprendere il progetto originario che Veltroni aveva intuito. Dobbiamo evitare che questo grande soggetto che raccoglie esperienze importanti e diverse si degradi e salti per aria. Se tutti lo abbandonano, chi ricostruirà il centrosinistra?”. Lo dice, in una intervista al Corriere della sera, il governatore della Puglia, Michele Emiliano, secondo cui “la deriva di Renzi è perdente, con lui si rischia un processo di disgregazione inarrestabile. Dobbiamo convincerlo a lasciare, perché il suo modo di fare il segretario non porta risultati” (Ansa, 30 gennaio 2018)

Lasciatelo lavorare, il Popolo lo volle– “Abbiamo fatto da poco le primarie, mi rendo conto che la verifica nel Pd il segretario l’ha passata e anche con grande successo, ha vinto col 70%. Quindi io non credo che la leadership del Pd possa essere messa in discussione da una questione numerica”. Così il presidente della Regione Puglia e leader di Fronte democratico, Michele Emiliano, ha risposto all’Ansa che gli chiedeva in conferenza stampa se in caso di disfatta del Pd alle prossime politiche, il segretario Matteo Renzi debba fare un passo indietro (Ansa, 1 marzo 2018)

Qui non si parla di politica –  “Renzi si è dimesso. Quindi è inutile parlare ancora di Renzi. Renzi in questo momento è dimissionario quindi non ha più titolo per parlare di politica. Deve fare, come ha detto, il senatore del suo territorio”. Lo ha detto il governatore pugliese Michele Emiliano, rispondendo all’ANSA che gli chiedeva come possa fare il Pd a sostenere un governo dei Cinquestelle, come proposto dallo stesso Emiliano, se ieri il segretario del Pd ha già chiuso a questa eventualità (Ansa, 6 marzo 2018)

Mi faccio il meetup in casa (presto, ché è tardi) –  “Il paese non ha possibilità di attendere lunghe trattative, si deve sapere subito che il Pd sosterrà lo sforzo di governo del M5s, augurandoci che il presidente delle Repubblica, incoraggiato da una disponibilità da parte nostra, possa pensare che sia il M5S il partito che ha maggiori probabilità di comporre un governo. E di cominciare il governo del Paese”. Lo ha detto il presidente della Regione Puglia e leader di Fronte democratico, Michele Emiliano, parlando con i giornalisti oggi a margine di un incontro (Ansa, 6 marzo 2018)

Li ho visti crescere – “Dobbiamo dare l’appoggio esterno ad un governo dei 5Stelle, che con questa vittoria hanno diritto di governare. E dobbiamo esercitare la funzione di controllo sul programma. Altrimenti si salderanno alle destre. Proposi la stessa cosa nel 2013. Ma ai tempi il M5S non era maturo” (Intervista al Fatto, 6 marzo 2018)

Ora posso morire felice – “No, assolutamente, sarebbe un errore [avere ministri Pd in un governo del M5S]. La responsabilità di governare è loro” (Intervista al Fatto, 6 marzo 2018)

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!