Un bandito stazionario per la Russia

Un recente articolo online sostiene che la Russia affronterà un difficile avvenire economico a causa della “pratica di ricercare rapidi profitti ed ignorare gli interessi di lungo periodo”. Questa situazione non è una sorpresa per quanti conoscono gli effetti della scarsa tutela dei diritti di proprietà sugli incentivi ad investire su asset specifici e a prendere oggi quanto più possibile …

Leggi tutto

Ma anche la ricerca economica resta laica

Su Liberalizzazioni.it Carlo Lottieri, traendo spunto dall’ormai “celebre” studio di tre ricercatori della Banca d’Italia, svolge alcune considerazioni epistemologiche sulla modellistica e sulla prescrittività che da essa discende. In sintesi ed in sostanza, Carlo contesta che dalle premesse metodologiche alla base dei modelli econometrici realizzati vengano tratte indicazioni di politica economica. Secondo Lottieri, (…) La ricerca appare basata su premesse …

Leggi tutto

Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Banca d’Italia ma non avete mai osato chiedere

Proseguendo l’analisi dei miti legati al signoraggio, in questo post tentiamo di rispondere alle più comuni domande sull’assetto istituzionale ed il funzionamento della nostra banca centrale. Cenni storici, formazione e destinazione dell’utile, cambiamenti previsti dal legislatore nella compagine proprietaria. L’obiettivo, come sempre, è quello di divulgare per demistificare.

Signoraggio, tra mito e realtà

Questo articolo rappresenta un tentativo di spiegare cosa è il signoraggio, come si produce ai nostri giorni, quale è la fondamentale differenza tra signoraggio nominale, reale ed imposta da inflazione, quale è il ruolo delle banche commerciali nel processo di creazione della moneta, attraverso il meccanismo del moltiplicatore dei depositi indotto dalla riserva obbligatoria. L’imperfetta conoscenza dei meccanismi economici alla …

Leggi tutto

Economia del voto di scambio

L’ormai mitologico Greg Mankiw ci spiega che il voto di scambio non necessariamente riduce l’efficienza (cioè il miglioramento di condizione delle parti coinvolte nello scambio), ma certamente determina l’insorgere di rilevanti esternalità, impedendo di applicare ad esso la tradizionale analisi economica basata sullo scambio volontario. Ad esempio, riprendendo pedissequamente l’esempio da egli proposto, ipotizzate che vi siano tre elettori (Andy, …

Leggi tutto

Inflazione su misura

L’Insee, l’ufficio centrale di statistiche, ha lanciato la scorsa settimana in Francia un indice dei prezzi “personalizzato”: dopo inglesi e tedeschi, anche i francesi potranno cioè controllare l’evoluzione dei prezzi dei prodotti del loro paniere. Con questo nuovo indice, l’Insee intende rispondere alle critiche formulate sia a destra che a sinistra all’indice ufficiale, accusato di non riflettere il costo della …

Leggi tutto

Oracoli, cassandre e tromboni

Un anno fa, il 30 gennaio 2006, sul sito de lavoce.info, compariva un articolo a firma del professor Nouriel Roubini, docente di Economics and International Business alla Stern School of Business della New York University, in cui l’autore vaticinava l’assai tangibile rischio di una più o meno imminente deriva argentina per l’Italia. Posizione legittima, se solo fosse stata supportata da …

Leggi tutto

Tutti macroeconomisti!

E’ il 2012, e voi siete il presidente degli Stati Uniti. Controllate il Congresso e la Fed. Avete quindi potere assoluto sulle due leve di politica economica: quella monetaria e quella fiscale. Il vostro obiettivo è condurre l’economia ad uno stato di buona salute e mantenerla tale. Ma l’imprevisto è dietro l’angolo. I vostri oppositori sono ovunque. Se all’economia accadrà …

Leggi tutto

Resta aggiornato!

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti nella tua mail

Grazie! Riceverai una mail di conferma. Ricordati di guardare anche nella cartella antispam

Uh-oh! Qualcosa è andato storto