Un fisco da stato di guerra

Approvazione notturna per la legge di bilancio 2015 della martoriata Ucraina. Non è neppure certo che esista un documento ufficiale, a dirla tutta, e lo stesso premier Arseniy Yatseniuk ha segnalato che entro febbraio vi saranno ritocchi e revisioni, ma Kiev tenta disperatamente di riprendere il filo con il Fondo Monetario Internazionale, che dovrebbe proseguire le erogazioni al paese, pari a 17 …

Leggi tutto

Vladimir, il federatore federalista

«Morti, scontri e barricate in Ucraina. Temo non sia una ‘rivolta spontanea’ ma sostenuta da chi, a Berlino, Bruxelles e Washington, vuole far pagare a Putin la sua autonomia, e vuole prendersi a buon mercato le ricchezze ucraine» (Matteo Salvini, 20 febbraio 2014) Già allertato Giulietto Chiesa, alle viste una grande alleanza antimperialista, la Macroregione degli Ubriachi.

La rivoluzione mangia i propri figli

Ricordate la frenesia propagandistica con cui in Italia, fino a pochi mesi addietro, si sostenevano le ragioni ed i meriti della flat tax? Una panacea, la ricetta per la crescita economica perpetua, una cornucopia di gettito fiscale con aliquote minime. Da noi, alcuni giovanotti di belle speranze e grandi capacità di arrampicarsi (sugli specchi e nella propria carriera politica) ne …

Leggi tutto

Soprattutto affidabili

L’ufficio del presidente ucraino Viktor Yushenko ha accusato il primo ministro Yulia Timoshenko, già turbolenta alleata del presidente nella “rivoluzione arancione”, di aver tradito l’interesse nazionale venendo meno al supporto alla Georgia nel conflitto con la Russia. L’entourage di Yushenko accusa infatti Timoshenko di essere rimasta silente durante i fatti degli ultimi giorni, nel tentativo di assicurarsi il supporto di …

Leggi tutto

Resta aggiornato!

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti nella tua casella email

Grazie! Riceverai una mail di conferma. In caso non avvenisse, ricordati di guardare anche nella cartella antispam

Uh-oh, qualcosa è andato storto!

Send this to a friend