L’era glaciale

I tassi di mercato monetario in Europa sono balzati questa mattina al massimo storico, dopo che il Congresso degli Stati Uniti ha respinto il piano di salvataggio da 700 miliardi di dollari, accrescendo i timori di ulteriori insolvenze bancarie. Il tasso interbancario in Euro, noto come Euribor, che le banche si addebitano reciprocamente, è salito per la scadenza a un mese al massimo di 5,05 per cento, secondo dati della Federazione Bancaria Europea. I tassi sugli impieghi a tre mesi in dollari hanno toccato, poco prima delle 11 ora di Londra, il 10 per cento, per poi fissarsi al 6,88 per cento, con un incremento di 4,31 punti percentuali rispetto a ieri. Continua a leggere su Macromonitor

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!