Il settimanale – 29/8/2015

  • Spettacolare figura da treccartari del governo italiano più manipolatore di dati economici della storia, dopo un anno di completa stasi sul mercato del lavoro, ad essere ottimisti;
  • Però è in atto una vibrante ripresa delle retribuzioni, disse un imprenditore prestato alla politica;
  • Per tenere tranquilla la sinistra Pd, il governo si inventa l’azienda defunta ma anche in vita;
  • Ridurre strutturalmente il costo del lavoro, dopo aver buttato miliardi in mance da 80 euro? Semplice: basta tagliare le pensioni future, quelle col contributivo;
  • L’assenza di controlli preventivi rende la pubblica amministrazione italiana il regno dell’illegittimità;
  • Grandinata sui mercati azionari mondiali, innescata da indecisioni ed errori di policy del governo cinese;
  • Chi soffrirebbe di più, da una crisi cinese? Il Giappone;
  • Perché, nelle fasi di avversione al rischio, l’euro si comporta come lo yen;