Il settimanale – 24/10/2015

  • È arrivata la legge di Stabilità 2016, tutti ne parlano, uno l’ha persino twittata ma per ora non se ne vede ancora il testo. Ma sono dettagli;
  • È chiaramente rivoluzionaria, poiché eleva il bistrattato deficit alla sovrana dignità di copertura;
  • È molto espansiva, praticamente affettuosa, soprattutto se la guardiamo al lordo e non al netto;
  • Stimola profonda fiducia, se siete tra quanti pensavano che nel 2016 sarebbe aumentata l’Iva. Se invece eravate tra quanti non credevano a questa minaccia, è lievemente restrittiva;
  • Solo i cretini non cambiano mai idea, e noi notoriamente abbiamo da sempre al governo soggetti molto intelligenti. Quindi si all’aumento della soglia del contante, dopo la scoperta di nuove correlazioni tra consumi e contanti (la determinante reale non si può dire, ovviamente);
  • Al governo gemelli molto distratti ma dopo aver eradicato l’economia sommersa possono permetterselo;
  • Torna il prestigioso sociologo nostalgico a cui continua ad apparire in sogno Beniamino Andreatta;
  • In agosto la manifattura italiana si prende una pausa, ma non sono le ferie. Meno male che Sergio c’è;
  • C’è grande fermento, nella politica italiana. O forse è l’azione della putrescina?

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!