La Russia tenta il suicidio finanziario

Come gettare nello sciacquone in pochi mesi il frutto di anni di forti rialzi del greggio. La Russia sta dilapidando le proprie riserve valutarie nell’illusorio tentativo di di sostenere il rublo, proprio nel momento in cui gli investitori stanno uscendo in massa dalle economie legate alle materie prime. Come mostra il grafico qui sotto, il calo del 16 per cento …

Leggi tutto

Russia, l’emorragia valutaria non si ferma

La Russia sta subendo un forte drenaggio di riserve valutarie, e questo deflusso potrebbe minare la stabilità faticosamente accumulata in quasi un decennio. Le riserve internazionali di Mosca, le terze per consistenza dopo quelle cinesi e giapponesi, sono diminuite dallo scorso 8 agosto di 123 miliardi di dollari, pari al 21 per cento, mentre la banca centrale sta cercando di …

Leggi tutto

Il bottone dell’autodistruzione

Vladimir Putin ordina alla banca centrale russa (non esattamente un modello di indipendenza) di prestare fondi al sistema finanziario senza garanzie collaterali. Il processo di disgregazione prosegue, e rischia di portare con sé una perturbazione inflazionistica senza precedenti. Lo vediamo anche da qui, senza bisogno di stare in prossimità dello Stretto di Bering.

Un bandito stazionario per la Russia

Un recente articolo online sostiene che la Russia affronterà un difficile avvenire economico a causa della “pratica di ricercare rapidi profitti ed ignorare gli interessi di lungo periodo”. Questa situazione non è una sorpresa per quanti conoscono gli effetti della scarsa tutela dei diritti di proprietà sugli incentivi ad investire su asset specifici e a prendere oggi quanto più possibile …

Leggi tutto

E’ l’economia il punto debole di Putin

di Mario Seminerio – © LiberoMercato La recente guerra tra Russia e Georgia e la sequenza di azioni e reazioni che hanno condotto al congelamento delle relazioni diplomatiche e militari tra Mosca e l’Occidente, hanno suscitato timori di una nuova Guerra Fredda. Per tentare di comprendere lo scenario evolutivo della crisi può essere utile analizzare le attuali condizioni economiche della Russia. …

Leggi tutto

Soprattutto affidabili

L’ufficio del presidente ucraino Viktor Yushenko ha accusato il primo ministro Yulia Timoshenko, già turbolenta alleata del presidente nella “rivoluzione arancione”, di aver tradito l’interesse nazionale venendo meno al supporto alla Georgia nel conflitto con la Russia. L’entourage di Yushenko accusa infatti Timoshenko di essere rimasta silente durante i fatti degli ultimi giorni, nel tentativo di assicurarsi il supporto di …

Leggi tutto