Il settimanale 30/1/2010

  • L’ultima di Voltremont: non riuscire a distinguere il gettito dalla pressione fiscale, mentre silenziosamente smantella gli stabilizzatori automatici per inseguire la spesa. E non fidatevi del Pil, noi abbiamo ben altro su cui misurare il nostro benessere;
  • Due esempi tra i molti che segnalano quanto è libera la stampa italiana;
  • A proposito di poteri più o meno forti, il problema non sta nel ricevere incentivi pubblici settoriali, ma nel pagare dividendi quando si hanno i conti in rosso;
  • A proposito di italici verminai, questa l’abbiamo già sentita/letta/vissuta, ma repetita iuvant;
  • Condonate, condonate, qualcosa resterà. Sotto le macerie;
  • Oggi sugli altari, domani (e dopo) nella polvere. Il primo, vero test per Eurolandia e la Ue;

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!