Il settimanale – 7/12/2013

  • Missione compiuta: nel 2013 non si paga l’Imu sulla prima casa. La si paga, in parte, a gennaio 2014. Però non lamentatevi: vi è stata tolta quasi tutta, in fondo. E poi possiamo sempre cogliere l’occasione per attaccarci sopra qualche arabesco di equità fiscale-sociale, tanto l’incertezza normativa a noi italiani ci fa un baffo;
  • Prove ormai pleonastiche che in Italia la scrittura delle leggi è una forma contemporanea di dadaismo;
  • Attrarre i ricchi del pianeta con regimi fiscali agevolati, certezza del diritto ed un habitat normativo confortevole: ecco quello che l’Italia non riuscirà mai a fare, geneticamente;
  • Di come il Portogallo ci mostra il nostro domani;
  • Produrre ingegneri sociali che hanno perso la bussola ed il libro di storia, o ingegneri finanziari che costruiscono editoriali sulla sabbia resta invece nostra indisputata expertise;
  • Fenomeni da studiare: una classe politica inconsapevole della realtà ma che esprime un giudizio probabilmente ben meditato (ed altrettanto fondato) sull’elettorato;
  • Attendendo le elezioni europee, dove potrebbe esserci una sorpresa greca ed una conferma italiana, fatta di abituali farneticazioni, eclettismo da stato confusionale e purissimo analfabetismo economico, pregando il cielo di non dover entrare nella stanza dei bottoni;
  • Cosa è andato storto in due dei maggiori modelli del populismo italiano;

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!