Il settimanale – 7/5/2011

  • Eliminato Bin Laden, miracoli a parte, è il tempo del cappello neocon sull’operazione. Ricordano i bambini proprietari esclusivi del pallone;
  • Il governo italiano approva il decreto-sviluppo, in qualche punto pare imitare l’analoga iniziativa francese;
  • Ma Confindustria resta molto critica, il tempo pare scaduto e restiamo sempre molto lenti;
  • Il salvataggio del Portogallo, altro paese che proprio non voleva saperne di crescere;
  • Mentre la Grecia, colta da invidia, negozia per sé condizioni meno onerose;
  • L’idea della Germania (paese che crea risorse fiscali crescendo, non spremendo i contribuenti): oro per ripagare i debiti;
  • Verso il referendum: l’acqua resta pubblica, anche con due no;
  • Cercasi protezione per un premier ostaggio della propria maggioranza, mentre i paleontologi sono al lavoro;
  • Scienziati d’Italia: il greggio non è la benzina, e va convertito comunque in euro;

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!